GET IN TOUCH:

© 2017 by Nicola Evangelisti. 

CONTACT US:

STONE

October 26, 2017

 
LIGHTQUAKE
DICEMBRE 2017
 

LIGHTQUAKE

Un progetto artistico per ridare nuova vita alle opere d’arte danneggiate dal terremoto

ROCCA ALBORNOZ – SPOLETO (PG)

 

 

Dicembre 2017 - Collettiva di artisti della luce - La prima mostra di Light Art in Umbria

 

POLO MUSEALE DELL’UMBRIA - MUSEO NAZIONALE DEL DUCATO DI SPOLETO

 

Ideazione di Rosaria Mencarelli

Cura e direzione artistica Gisella Gellini e Claudia Bottini

 

 

 

DICEMBRE 2017 - COLLETTIVA DI ARTISTI DELLA LUCE

Quando il Natale 2017 accenderà le sue luci, a Spoleto non saranno semplici luminarie, ma quelle di Nino Alfieri, Giulio De Mitri, Nicola Evangelisti, Federica Marangoni, Johannes Pfeiffer, Carlo Dell'Amico, Ugo Piccioni, Saverio Mercati, Lucia Rotundo, Maria Savino. Questi artisti daranno vita a una mostra, la prima di Light Art in Umbria, nelle sale della Rocca Albornoziana che sarà inaugurata nel periodo natalizio e si prolungherà fino ai primi mesi del 2018.

Il progetto si caratterizza per l’eccezionalità della proposta culturale, finalizzata non solo a porre in risalto il dialogo possibile tra la possente architettura della Rocca e la forza della luce ma soprattutto a ridare speranza e nuova vita alle opere distrutte del terremoto.

 

 

 

IDEAZIONE

Rosaria Mencarelli, storica dell'arte, è direttrice della Rocca Albornoz-Museo nazionale del Ducato di Spoleto. Ha svolto attività connesse ai principali aspetti della tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, con particolare riferimento alle attività di tutela territoriale, attività scientifiche museali  e di pianificazione e progettazione della gestione dei luoghi della cultura anche a livello integrato territoriale. Ha coordinato il servizio programmazione, progetti e monitoraggio dei piani di spesa per i fondi ordinari e le leggi speciali della Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici del Lazio (2005-2009). Ha inoltre partecipato alla definizione e gestione di accordi interistituzionali territoriali finalizzati alla valorizzazione del patrimonio (AdPQ Mibac – Regione Lazio, 2007). Per diverse direzioni generali del MiBACT si è occupata di progetti finalizzati alla individuazione di nuove strategie di gestione e di sistemi evidence based di valutazione dei servizi culturali nei luoghi della cultura. Per il Segretariato generale del MiBACT è componente del “Gruppo di lavoro per le Aree interne” (asse strategico Aree interne dell’accordo di partenariato europeo 2014-2020). Fa parte, in qualità di esperto italiano, del Gruppo di lavoro OMC della Commissione Europea per la governance partecipativa del patrimonio culturale (Piano di lavoro 2015-2018). Sugli stessi temi scrive e interviene in dibattiti e convegni.

 

CURA E DIREZIONE ARTISTICA

Gisella Gellini, architetto, si è laureata a Firenze con una tesi sulla Restaurazione e organizzazione museografica di Palazzo Schifanoia di Ferrara. Ricercatrice della cultura della luce con particolare riferimento alla Light Art, ha collaborato con il collezionista Giuseppe Panza di Biumo.

Dal 2009 cura la pubblicazione annuale del libro Light Art in Italy che raccoglie ogni anno le principali installazioni temporanee di Light Art in Italia. Dal 2011 è docente del corso Light Art e Design della Luce presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano. Come esperta di Light Art scrive per riviste specializzate nel settore dell’illuminazione, collabora con l’Accademia di Belle Arti di Brera ed è stata relatrice in diversi seminari e workshop.

 

Claudia Bottini curatrice e storica dell’arte perugina, nel 2005 si è laureata con il massimo dei voti a Perugia in storia dell’arte moderna. Nel 2007 si specializza a Città di Castello in archeologia industriale; inizia il suo interesse per l’arte e la tecnologia entrando nella redazione della rivista “Patrimonio Industriale”. A Roma incomincia una collaborazione con la Direzione per i Beni Culturali e Paesaggistici del Lazio che durerà fino al 2012. Consegue il Master Universitario di II livello in Studi Storico-Artistici presso l’Università Lumsa di Roma, diretto dal prof. Francesco Sisinni, già Direttore Generale del Ministero dei Beni Culturali. Nel 2012 si specializza in arte contemporanea all’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo con un’inedita tesi sulla Light Art in Italia. Oggi è presidente dell’associazione Progetto Arte gestore unico del Museo civico e diocesano di Norcia “La Castellina” e cura eventi e mostre di Light Art e arte contemporanea.

 

ROCCA ALBORNOZ - La Rocca Albornoziana è un’imponente fortezza che sorge sul Colle Sant’Elia, il punto più alto della città di Spoleto. Edificata a partire dal 1359, fa parte di una serie di rocche volute da Papa Innocenzo VI per ristabilire l’autorità del Pontefice nei territori dell’Italia centrale facenti parte dello Stato della Chiesa. Per realizzare il suo progetto, il Papa inviò in Italia il potente Cardinale spagnolo Egidio Albornoz, dal quale la fortezza prende il nome, che affidò a Matteo di Giovannello da Gubbio detto “il Gattapone” la direzione dei lavori, protrattisi fino al 1370 circa. Divenuta negli anni anche residenza dei governatori della città, la Rocca si arricchì di decorazioni ed affreschi, molti dei quali andarono perduti quando la struttura venne trasformata in carcere (1817), funzione che mantenne fino al 1982.  Completamente restaurata e recuperata alla fruizione pubblica, ospita il Museo Nazionale del Ducato di Spoleto che costituisce parte integrante del percorso conoscitivo del monumento. I manufatti esposti e gli apparati didattici testimoniano l’origine e lo sviluppo del Ducato di Spoleto, costituito intorno al 570 a seguito della conquista longobarda e la cui denominazione rimane in uso fino al XVII sec. Sono esposte iscrizioni funebri, arredi liturgici, corredi di sepolture, reperti di scultura e frammenti architettonici, statue lignee e manufatti dipinti. È in corso lo studio per l’ampliamento dei percorsi di vista, che verranno estesi alle torri e ai camminamenti.

 

 

Info e contatti

Ufficio Stampa

Umbria: Federica Cesarini - federicacesarini56@gmail.com
/ cell. 339 3369594

Milano: Clara Lovisetti - clovisetti@yahoo.it / cell. 335 5448718

Per info - E-mail: info.museoducatospoleto@beniculturali.it

FB: @MuseoDucatoSpoleto ( https://www.facebook.com/MuseoDucatoSpoleto/ )

www.assoroccaspoleto.it / www.beniculturali.it

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

RECENT POSTS

November 12, 2019

September 30, 2019

June 17, 2019

May 24, 2019

May 22, 2019

January 26, 2019

Please reload

ARCHIVE POSTS

Please reload